Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018

Arianna fantastico oro sui 500m, Pellegrino ci regala l’argento

Grandissima giornata per i colori azzurri a Peyongchang, dove Arianna Fontana e Federico Pellegrino hanno conquistato due medaglie importantissime. Ma andiamo con ordine: dopo 8 anni dall’ultimo titolo di Giuliano Razzoli a Vancouver 2010 l’Italia torna sul gradino più alto del podio olimpico con la sua portabandiera Arianna Fontana, che ha dominato la finale dei 500m di short track comandandola dall’inizio alla fine. Epilogo al cardiopalma, con Fontana che ha battuto la coreana del sud Choi Minjeong per 22 millesimi al photofinish (coreana in seguito squalificata per ostruzione). Grande soddisfazione per Arianna, che completa un ricchissimo palmarès olimpico che già contava un argento e quattro bronzi: con questo oro si porta a quota sei medaglie totali che la portano al record assoluto per numero di medaglie olimpiche a pari merito con la leggenda cinese Wang Meng. L’avventura di Arianna a Peyonchang comunque non è finita: ha infatti in programma i 1000m, i 1500m e la staffetta, speriamo ci possa regalare altre gioie.

Ha terminato la gara al fotofinish anche il nostro Federico Pellegrino, che nella sprint a tecnica classica ha sopravanzato di pochi millesimi il russo Bolshunov. Davanti a tutti il superfavorito norvegese Klaebo che, come da pronostico, ha vinto per distacco; grande risultato comunque per Pellegrino nella tecnica che lui ama di meno. In questo modo il fondista valdostano completa un quadriennio in cui ha conquistato medaglie in tutte le principali competizioni, manca solo l’oro olimpico: ci riproverà il 21 Febbraio nella team sprint a tecnica libera, a lui più congeniale, assieme a Dietmar Noeckler.

Meno bene nella giornata di ieri: sono arrivate prestazioni da dimenticare nelle due pursuit del biathlon: mentre Dominik Windisch non riesce a confermare il podio, continua il trend negativo delle nostre biatlete di punta Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi. Speriamo si possano rialzare nelle numerose prove ancora in programma, più congeniali soprattutto alla nostra Wierer. Amaro poi il quarto posto nel team event del pattinaggio di figura, anche se il risultato e ottimo ed era difficile chiedere di più ai nostri portacolori.

Nella mattinata si è tenuta finalmente la prima gara di sci alpino, dopo che anche il gigante femminile di ieri era stato annullato, ma in una combinata favorevole agli slalomisti il nostro trio di discesisti ha fatto fatica. Finiscono nelle retrovie, ma era pronosticabile, le ragazze dello slittino (buona Andrea Voetter 10ma) e le giovanissime ragazze del salto con gli sci, dove comunque abbiamo un futuro roseo grazie alle sorelle Malsiner. Infine discreti segnali in vista delle mass start da parte dei pattinatori di velocità Francesca Lollobrigida e Andrea Giovannini che, nonostante le posizioni di rincalzo, hanno palesato una buona condizione in vista della loro gara preferita.

 

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien